Ricordo

Campi di granoturco,
una sorgente d’acqua
limpida
la mia mano di bambina
toccava la tua
col timore di farti soffrire.

Delicata e lontana
sofferente e coraggiosa,
mi mancavi,
non te l’ho detto
mai.

La mia mano,
toccava sempre meno
la tua, ero una donna
ora.
Come te.

Ma eri sempre
più delicata e sofferente,
finché la tua mano
scivolò via come.


Daniela Balestrero (Torino, Itália, 1960). Membro del Comitato editoriale della Rivista Philos. Dal 2015 collabora con un giornale locale web scrivendo articoli di spettacolo e attualità. Alcuni dei suoi scritti si possono trovare anche su il Blog di Ramingo.it.

Publicado por:Jorge Pereira

Recifense, produtor cultural, editor-chefe da Revista Philos e criador da Casa Philos.

Um comentário sobre ldquo;Neolatina: Mostra di poesia italiana, da Daniela Balestrero

Deixe uma resposta