cespuglio

Al buio
coperto di rovi
e spine
proteggi le tue rose.

Padre amorevole
con le sue figlie,
rosee di pelle
bianche di cuore

Rose,
nascoste alla vista,
abitate dalle fate,
illuminate dalle lucciole.

Cespuglio solitario
emani profumo
inebriante,
colorato da pelali pendenti.

Ai tuoi piedi
la beltà sciupata diventa


Daniela Balestrero (Torino, Itália, 1960). Nasce a Torino, in Piemonte  nel 1960, si trasferisce da bambina a Fubine, un piccolo paese sulle colline del Monferrato, ora vive ad Alessandria, una cittadina sempre della pianura piemontese nel Nord d’Italia. Appassionata fin da ragazza dei libri e del fascino che essi emanano, legge vari generi dalle opere di Shakespeare alle poesie di Prevert, da Pirandello alle favole di Andersen o dei fratelli Grimm, e qualche breve nozione di psicologia. La passione della scrittura nasce da giovanissima, ma la timidezza permette di sviluppare questa passione solo in età adulta. Le prime pubblicazioni, con racconti e poesie, risalgono al 2013 in altrettante Antologie. Dal 2015 collabora con un giornale locale web scrivendo articoli di spettacolo e attualità. Alcuni dei suoi scritti si possono trovare anche su il Blog di Ramingo.it. Si considera una “narratrice di emozioni”, raccontando storie e sentimenti attraverso la “carta stampata”, cercando di far scaturire nel lettore tali sensazioni. Le piace ascoltare musica e il fruscio dell’acqua di cascate e onde. Ricca di speranze e di sogni vorrebbe poter trasformare questa passione in una professione e poterla sviluppare in diversi settori legati all’Arte in tutte le sue sfumature.

Posted by:Jorge Pereira

Produtor cultural e agente literário pernambucano baseado no Rio de Janeiro e São Paulo. Fundador da Casa Philos e editor-chefe da Revista Philos. Curador de festivais literários e de arte contemporânea.